Non sono i Soldi! “Banca Centrale delle Banche Sbatte Bitcoin

Contrariamente alla nozione tra molti crypto appassionati che bitcoin è un investimento speculativo con il maggiore potenziale di rialzo, stakeholder, in l’eredità del settore finanziario ha ha smentito il valore attribuito ai beni digitali, descrivendole come semplice software di algoritmi di alcuna utilità.

Il verdetto è stato dato dal direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI), Agustin Carstens, davanti ad un pubblico di Miami Nov. 1. Il Messicano economista ha sottolineato di riforme nei sistemi di pagamento essere intrapreso dalle Banche Centrali. Queste riforme sono stati, secondo lui, di più, il valore economico che l’attenzione per le risorse digitali, come bitcoin.

“L’uso delle “valute” è fuorviante. Cryptocurrencies, come bitcoin, l’etere, e al guinzaglio, non servono le funzioni principali di soldi”, ha dichiarato. Prestiti credito per la sua posizione, ha fatto riferimento alla volatilità del loro valore (che ha ironicamente è notevolmente diminuito nelle ultime settimane), aggiungendo:

“No cryptocurrency è un vero unità di conto o di uno strumento di pagamento, e abbiamo visto quest’anno che sono un povero riserva di valore. Gli acquirenti di cryptocurrencies stanno comprando niente di più che un algoritmo software.”

Mentre mettendo in luce i punti di forza dei pagamenti al dettaglio da una prospettiva più ampia, Carstens evidenziato statistiche riguardanti il valore dei pagamenti con carta di oltre un periodo di 16 anni.

“A livello globale, il valore dei pagamenti con carta ha raggiunto il 25% del PIL nel 2016, rispetto al 13% nel 2000, secondo la Commissione per Pagamenti e Infrastrutture di Mercato. Già diffuse applicazioni per la telefonia mobile stanno potenziando i pagamenti senza contanti”, ha sostenuto.

Carstens, che era l’ex governatore della Banca del Messico, dal 2010 al 2017, evidenziato anche alcuni degli sforzi effettuati dalle banche centrali nell’ammodernamento delle esistenti infrastrutture di pagamento superiori alle innovazioni nel nascente blockchain campo.

“Mentre questo lavoro non è così che attirano l’attenzione come crypto-questo e crypto-che, lo sviluppo di nuovi hardware, software e processi per salvaguardare il vostro denaro, rafforzare la stabilità finanziaria e proteggere l’economia che sono di grande importanza”, ha asserito.

In una recente intervista con il tedesco Svizzero quotidiano Basler Zeitung, Carstens, ha invitato crypto-giovani curiosi di “Smettere di cercare di creare denaro!” Egli consigliò loro, invece di concentrare le loro energie sulla ai progressi tecnologici, che potrebbero rendere il mondo un posto migliore, piuttosto che concentrarsi su una valuta che non è “soddisfare qualsiasi…scopi di denaro.”

Più acutamente, ha chiamato bitcoin un “bubble, uno schema Ponzi e un disastro ambientale” nel corso di un discorso febbraio presso Università Goethe Casa di Finanza.